fbpx

The Italian Coding League a Didamatica 2021

L’importanza dei gruppi Omogeneamente Eterogenei per i gruppi di lavoro

Le attività di orientamento all’Informatica basate su Coding e Tinkering stanno diventando sempre più diffuse ed efficaci.
In questo ambito l’esperienza laboratoriale è spesso considerata uno dei fattori di maggior impatto … non solo per i più giovani!

Motivazioni

Durante la pandemia le restrizioni hanno messo a dura prova le attività didattiche tradizionale. In questo scenario così instabile, per mantenere in vita le attività di orientamento all’Informatica con le scuole, il D.I.B.RI.S. (Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi) dell’Università di Genova ha creato insieme al Festival della Scienza di Genova ed Edutainment Formula nuovi formati per laboratori e stage on line!  

Research Questions

Considerando il set up standard di una scuola, ci siamo chiesti: “Quali sono i requisiti per una buona progettazione di attività di orientamento a distanza?”, ed ancora “E’ ancora possibile pensare di proporre attività coinvolgenti basate sul Pensiero Computazionale e Coding attraverso attività didattiche innovative?”

T.H.E.M. Requirements

Con l’acronimo T.H.E.M. abbiamo identificato i criteri per realizzare attività di orientamento a distanza con le Scuole di ogni ordine e grado:

T = Technology, significa sfruttare le tecnologie di distance learning technology al loro meglio. Questo requisito è basato sul fatto che oggi i sistemi moderni progettati per le attività didattiche a distanza ormai sono diventati dei contenitori di servizi di tutti i generi: videoconferenza, app per formare gruppi di lavoro, canali pubblici e privati, breakout room, sondaggi, ambienti virtuali 2D/3D, app di gamification, editing collaborativo ecc. Per portare alcuni esempi riportiamo di seguito, le piattaforme più conosciute: Microsoft Teams, Google Suite, Gather Town, Mozilla Hubs, ecc  

H = compatibilità con la modalità ibrida. Durante e dopo la pandemia alcuni studenti hanno dovuto continuare a seguire le lezioni da casa a causa della ridotta capienza delle aule (pronti a tutto ma non ad ampliare gli spazi già ridotti in tempi normali!). Questo scenario ha aperto la dimensione della didattica mista che potrebbe, in alcuni casi portare un valore aggiunto anche dopo questo periodo pandemico.

E = garantire engagement per tutti i partecipanti. E’ necessario introdurre metodi non standard per condurre lezione e attività di orientamento on-line, mantenendo lo stesso livello di coinvolgimento delle attività laboratoriali in presenza basate sul coding e sul tinkering. Qui la sfida è davvero ambiziosa.

M = modularity, Il format deve integrarsi facilmente con i protocolli di interazione già noti (chat, telefono, conferenza, alzata di mano ecc) conosciuti dai gruppi/classi/scuole/ e deve aprirsi ad una dimensione ibrida per la somministrazione delle domande, per l’avviamento delle discussioni, per la moderazione delle decisioni, per la negoziazione dei conflitti, per la facilitazione e l’avvicinamento relazionale, per la risoluzione dei problemi, ecc. Il modello di gestione delle attività di orientamento on line, deve quindi essere modulare rispetto al modello comportamentale dei diversi gruppi coinvolti sia a livello di Teambuilding che a livello di Teamwork.

The Italian Coding League

L’Italian Coding League è un format per sfide online tra scuole basate su contenuti collegati a Pensiero Computazionale e Coding.

Il format si basa sulla piattaforma Smart O.C.A. (Online Challenge Activity) di Edutainment Formula che permette la creazione di nuovi giochi multiplayer ispirati al Gioco dell’Oca (board e regole di gioco custom…) con videoquiz associati alle caselle del percorso

Regole del Gioco

Tutte le squadre (Scuola1, Scuola2, …)  si uniscono ad una videoconferenza condotta da un Game Administrator. I diversi utenti (studenti) si possono registrare, sia come singolo giocatore, sia come team alla stessa istanza di gioco. Italian Coding League è una sfida tra classi! Quando tutti gli studenti sono connessi con le proprie credenziali, il game admin fa partire il gioco ed i team avanzano in modalità asincrona in base alle capacità, alla preparazione ed alle proprie conoscenze specifiche sul coding. Chi risponde correttamente ai videoquiz associati alle caselle avanza più velocemente nel tabellone di gioco ed accumula più punti bonus. Alla fine vince chi fa più punti ed a parità di punteggio chi arriva primo.

Quiz and Winning Conditions:

Il Format Smart O.C.A. prevede che gli argomenti vengano presentati da un breve video introduttivo. Le domande possono dare l’opportunità al team di approfondire l’argomento cliccando su un link ipertestuale. Dopo il video introduttivo, vengono somministrati uno o più quiz di una stessa categoria.

Per ogni risposta esatta si raccolgono dei punti, i punti variano in base alla difficoltà del quiz

Al termine del percorso la classe ha la possibilità di comprendere in termini oggettivi (punti/prestazione ; classfica/benchmark) la propria preparazione su un determinato argomento.

Edizione 2021 

Al Campionato hanno partecipato circa 300 studenti di scuole secondarie di primo grado di diverse regioni  italiane.

Prima della sfida si sono svolti veri e propri allenamenti con tutor (studenti di Informatica dell’Univ di Genova) e classi prima delle sfide.

Alcune classi erano in presenza, altre a distanza, altre in presenza con alcuni studenti a distanza. Alcune hanno addirittura cambiato modalità tra allenamento e sfida!

Ogni classe ha partecipato alle sfide come un singolo team, coadiuvato da un tutor (insegnante o esterno) questo ha richiesto la definizione di un protocollo rapido per la scelta della risposta da inviare al sistema (es. discussione e votazione per alzata di mano reale o virtuale!)

Punti di forza: confronto, collaborazione, gioco di squadra, condivisione

Conclusioni

La Coding League ha ispirato due interessanti estensioni della piattaforma Smart O.C.A. :

  • un meccanismo di voto stile online poll per fare in modo che ogni membro di un team possa inserire il suo “bid” per la risposta da scegliere come nei sistemi WooClap, Kahoot, ecc
  • l’integrazione di quiz interattivi attraverso l’integrazione con la piattaforma Genially che ha reso la user experience del gioco certamente più accattivante (es board = mappa, quiz = slide e domande su una certa location!)

Proiezioni di lavoro

Al festival della Scienza di Genova si stanno scaldando i motori per la prossima edizione di Italian Coding League con il Digilab “Coding Maps”

Approfondimenti:

Per informazioni sulla prossima edizione dell’Italian Coding League mantieniti collegato al sito ufficiale

Per rivivere il Video integrale della presentazione del Prof Giorgio Delzanno a Didamatica 2021 clicca qui


Luca Gelati

Luca Gelati

Ingegnere gestionale, Project Manager, Soft Skills LifeLong Learning Specialist, Master Trainer & Event Planner, fondatore di Edutainment Formula

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.