la formula per ottenere il meglio da se e dagli altri.

Il Team building, nell’ambito delle risorse umane, costituisce un insieme di attività, variamente definite come team gameteam experienceteam wellbeing (ludiche, formative, esperienziali o di benessere),

Lo scopo del Teambuilding è favorire l’evoluzione di un gruppo di persone affinché singolarmente possano migliorare le proprie soft skill, ed insieme possano crescere per ottimizzare, a livello di gruppo, le dimensioni Clima, Produttività e Processo e raggiungere così, un più alto livello di sinergia collettiva.

E’ bene precisare che, il Teambuilding non si riferisce solo ai contest aziendali, ma anche al miglioramento dei legami all’interno di una squadra sportiva o di una famiglia.

Per raggiungere risultati tangibili con il Teambuilding, tutti i partecipanti, a prescindere dall’età e dalla posizione gerarchica, devono accogliere con entusiasmo il “patto d’aula” proposto dal moderatore.

Ogni partecipante, per potersi liberare da ruoli etichette o pregiudizi, deve fondamentalmente essere disposto ad immergersi nella metafora del Contest, cogliere l’occasione di uscire dalla propria “zona di comfort” e cercare semplicemente di divertirsi insieme al gruppo.

Come? Semplicemente accettando di mettersi in gioco. Solo giocando si possono superare le barriere del processo formale che si crea in azienda o all’interno di una squadra di agonisti sportivi, solo giocando e sdrammatizzando si può prendere consapevolezza delle gabbie emozionali che intrappolano anche chi si ama in discussioni reiterate talvolta evitabili.

Nei contest di Teambuilding, attraverso una pianificazione accurata di momenti esperienziali, operativi, strategici, e di auto ed etero osservazione, si aiutano i partecipanti a stimolare lo spirito collaborativo, a moderare o ad accendere lo spirito competitivo, ad aumentare la consapevolezza di se e degli altri, e soprattutto a comprendere come sia più semplice risolvere problemi insieme piuttosto che ostinarsi a lavorare da soli.

Gli schemi del gioco, così istintivi nell’età evolutiva e così difficili da replicare nella vita adulta, possono, attraverso un percorso strutturato, aiutare il discente a vedere i diversi punti di vista e soprattutto a vedere i colleghi, i familiari o i compagni sotto una luce completamente diversa.

Team building, significa anche “gioco di squadra”, con questo concetto, una volta raggiunto l’obiettivo formativo, si può intendere un gruppo di lavoro che collabora basandosi sui principi del dialogo e della fiducia.

Oggi più che mai è attuale la necessità di saper lavorare in gruppo. Oggi neanche l’artigiano può fare tutto da solo, anche lui ha bisogno di un grafico, di un consulente di marketing digitale, di un web-master, ecc…

Imparare a lavorare in team per provare a concretizzare una nuova idea o semplicemente per sopravvivere nel mercato globale è ormai fondamentale.

Ma essere e far parte di una buona squadra è tutt’altro che facile.

Per aiutare il docente, lo studente, il professionista, il manager ed il dipendente a misurare in modo oggettivo i propri atteggiamenti, comportamenti e competenze, a capitalizzare al massimo il vissuto esperienziale dell’attività formativa, ad aiutare le risorse umane a monitorare con costanza programmata i progressi delle proprie aree operative, Edutainment Formula affianca al Modello Outdoor Training il sistema web-app Team Metrics, un vero e proprio cruscotto di informazioni aggregate, che può essere consultato in tempo reale con il proprio smartphone al termine di ogni evento formativo.

Il Modello Outdoor Trainig è il modello su cui si poggiano le offerte formative di Edutainment Formula:

✔ Outdoor inteso come attività fuori dalla propria area di lavoro e fuori dalla propria zona di confort

✔ Training finalizzato allo sviluppo delle competenze e dei comportamenti organizzativi individuali e di gruppo

Il Modello Outdoor Training prevede 5 fasi:

✔ Progettazione di attività legate al principio della metafora come elemento di facilitazione per il trasferimento del vissuto nei contesti lavorativi o di studio.

✔ Scelta di contest divertenti che stimolano l’osservazione dei comportamenti dei colleghi/compagni centrati sulle dimensioni target

✔ Rielaborazione a caldo che permette di analizzare il materiale emerso durante la sessione outdoor

✔ Raccolta ed elaborazione automatizzata dei feedback oggettivi

✔ Centratura sui bisogni dell’individuo attraverso piani individuali di sviluppo competenze

L’obiettivo del modello converge sull’utilizzo consapevole della tecnologia per permettere all’utente di:

  • mettersi in gioco al di fuori della propria zona di confrort
  • destrutturare le proprie credenze
  • tendere verso un miglioramento personale

Le Declinazioni  principali del modello  si applicano prevalentemente ai seguenti scenari :

  • Attività didattica outdoor per Istituti Comprensivi,
  • Formazione esperienziale per Didattica alternativa in Università,
  • Contest di Teambuilding, Teamleading e Teambonding per Aziende,
  • Format di Project Management & Gamification con web-app dedicate,
  • Eventi Pubblici o Privati per Enti o Istituzioni con web-app dedicate alla valorizzazione del territorio ed all’inclusione turistica.

Per capitalizzare il vissuto di ogni gruppo e di ogni partecipante, Edutainment Formula, ha implementato Team Metrics, la prima web-app prodotta in collaborazione con il Dipartimento di Informatica dell’Università di Genova che ti permette di formare gruppi omogeneamente eterogenei e di misurare in modo personalizzato le dimensioni, ritenute strategiche dal committente per ottenere il meglio da ogni singolo collaboratore e soprattutto per migliorare il Clima, la produttività ed il processo all’interno del Team di lavoro.

Contattaci e richiedi un preventivo personalizzato.

Luca Gelati

Luca Gelati

Ingegnere gestionale, Project Manager, Soft Skills LifeLong Learning Specialist, Master Trainer & Event Planner, fondatore di Edutainment Formula

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.